Corona a Trento, "La montagna non è un luna park"

"Niente luna park, dobbiamo insegnare il silenzio e il rispetto"

(ANSA) - TRENTO, 28 AGO - "In tanti anni non avevo mai visto nulla di simile: maleducazione, rozzezza. Quest'anno tutti si sono riversati in montagna. Al lago di Sorapis ho visto persone con altoparlanti e materassini. Dobbiamo ricordarci che maltrattare la montagna è maltrattare noi stessi, per questo da 30 anni predico che nelle scuole ci siano corsi con guide alpine, boscaioli, artigiani: serve più educazione". A dirlo Mauro Corona, intervenendo al Trento Film Festival ad un incontro svoltosi nel giardino del Muse e dedicato alla "Montanità", moderato dal direttore del Trentino Paolo Mantovan, e al quale hanno partecipato anche il presidente del CAI Vincenzo Torti e il meteorologo Luca Mercalli.
    "Quest'anno - ha aggiunto Corona - gli interventi del Soccorso alpino si sono moltiplicati: quasi tutti sono stati per persone che non sanno nemmeno camminare, non per rocciatori. Ho visto persone in infradito, in posti in cui io per primo avevo paura. Non possiamo pensare di portare il luna park in montagna, dobbiamo insegnare il silenzio e il rispetto". L'alpinista e scrittore ha poi confermato che dall'8 settembre dovrebbe ricominciare il talk-show politico Carta bianca, condotto da Bianca Berlinguer, e nel quale lo scorso anno è stato ospite fisso: "Ma non so se ci andrò ancora, sicuramente se tornerò non sarà più per parlare di politica, di quell'argomento mi sono stufato. Nel caso, cercherò di dare voce a quelli che non hanno voce. La tv è piena di cuochi, io dico: facciamo cinque minuti ogni sera di programma con guide alpine". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Videonews Alto Adige-Südtirol

        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie