Coronavirus: vescovo Bolzano, il virus non cancella Pasqua

"Bandiere sulle case e candele nelle finestre"

(ANSA) - BOLZANO, 06 APR - Il coronavirus non cancella la Pasqua, anzi: doverla celebrare in modo assolutamente inedito ci chiama ad essere più consapevoli e capaci di gesti di comunione.
    Lo afferma il vescovo Ivo Muser nel suo messaggio alla comunità per la Settimana Santa. Dal vescovo il grazie "a tutti coloro che in questa emergenza si mettono al servizio della vita e della collettività" e la vicinanza alle persone in lutto, alle persone che devono restare da sole, ai loro familiari, a chi teme per il proprio lavoro. Monsignor Muser invita a ornare le chiese e le case - dal Giovedì Santo alla sera della Pasqua - con una bandiera e invita ad accendere nella notte di Pasqua - tra l'11 e il 12 aprile - candele e luci alle finestre delle abitazioni. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie