Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

A Firenze mostra-scambio con 40 artisti di Cina, Europa, Usa

A Firenze mostra-scambio con 40 artisti di Cina, Europa, Usa

Organizza Anbai in gallerie della città

FIRENZE, 04 marzo 2024, 16:37

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA

Si intitola 'Return to the lost land', la nuova mostra internazionale di scambio fra artisti cinesi, europei messa in campo a Firenze dall'Associazione Nazionale di Belle Arti d'Italia (Anbai), Isolart Gallery in collaborazione con la Galleria Cartavetra e Mucchi International Culture and Art Management ltd in Cina dal 9 al 23 marzo 2024.
    Espongono una quarantina di artisti di Italia, Cina, Gran Bretagna, Stati Uniti ed altri Paesi. Due location nel centro di Firenze ospitano le opere, Isolart Gallery in via de' Neri e la Galleria Cartavetra in via Maggio, per un evento culturale ad alto tasso emozionale che partendo da un antico concetto cinese, il 'Guixu', che significa la fine del mondo nel vasto mare della mitologia cinese ma anche il "ritorno alle rovine e ad un luogo perduto", vuole fare emergere e riaffiorare, attraverso l'atto creativo, frammenti artistici nei ricordi e nel subconscio, dando sostanza e significato a opere d'arte a tema spirituale, storico, mitologico, geografico o ibrido. Esposti dipinti, sculture, fotografie, videoinstallazioni. Patrocinio del Comune di Firenze.
    "Florence Contemporary Art Exchange Exhibition è la seconda mostra collettiva d'arte contemporanea che organizziamo a Firenze e mette a confronto e in dialogo due culture distanti e diverse, Occidente e Cina - dichiarano il curatore Yuanqi Cao insieme agli altri curatori Xuerui e Claudia di Francesco - sulla scia della mission dell'Anbai che punta a creare collegamenti fra il governo italiano e il mondo dell'arte mondiale promuovendo lo scambio e l'integrazione con i talenti artistici all'avanguardia su scala internazionale, con l'obiettivo di sostenere lo sviluppo dell'umanità a tutto tondo e il progresso delle espressioni artistiche". "Lo sguardo di ogni visitatore - concludono - potrà cogliere e fare proprie differenze e sia all'interno della propria cultura sia nel confronto con le altre".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza