Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Toscana delle donne, al via 'viaggio' dedicato ai diritti

Toscana delle donne, al via 'viaggio' dedicato ai diritti

Manifesto spiegato ne 'Le Lettere a una figlia'

PRATO, 10 febbraio 2024, 20:43

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

E' partito idealmente stasera dal Teatro Magnolfi di Prato il viaggio che la Toscana delle Donne, progetto della Regione Toscana ideato da Cristina Manetti, capo di gabinetto della Regione, dedica ai diritti delle donne. Di fronte alla platea al completo, in prima fila il governatore Eugenio Giani, spiega una nota, Cristina Manetti, in un dialogo con Agnese Pini, direttrice di Qn e de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, "ha preparato" la valigia con cui le nostre figlie, donne di domani, dovranno affrontare il cammino per costruire un futuro migliore per loro e per chi verrà dopo di loro.
    "Questa iniziativa - ha detto Giani - come tutte quelle promosse dalla Toscana delle donne, dà il senso profondo del nuovo approccio che si sta mettendo in atto per promuovere il ruolo della donna nella società". Sul palco si sono poi avvicendati, il sindaco di Prato Matteo Biffoni e il fotografo Massimo Sestini. Manetti ha ricordato la battaglia per i diritti delle donne in Iran che la Toscana delle donne ha fin da subito abbracciato, sostenendo il movimento Vita Donna Libertà, e la raccolta di firme avviata dalla Regione per la liberazione di Narges Mohammadi, premio Nobel per la pace, giornalista imprigionata dal 2016 dalle autorità iraniane. Quindi, il racconto del nuovo viaggio per i diritti e le libertà che stasera è iniziato, che ha bisogno innanzitutto di bagagli e, come tutti in bagagli che si rispettano, in essi si sistema ciò che è indispensabile, intanto quattro parole: viaggio, coraggio, libertà, speranza. Ognuna di esse è stata il tema di quattro lettere, ideate insieme allo scrittore Paolo Ciampi, tutte rivolte a una giovanissima destinataria simbolica, Penelope, nome che evoca la regina di Itaca, paziente e tenace, che con la sua tela però allontana le pretese dei Proci, vanitosi e brutali e per la quale si immagina un'altra storia, che veda partire lei mentre Ulisse resta ad aspettarla.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza