Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Regeni: Accorsi, devolvo ricavi mio libro a spese giustizia

Regeni: Accorsi, devolvo ricavi mio libro a spese giustizia

'Sua famiglia sostiene alti costi, è giusto dar loro contributo'

FIRENZE, 06 aprile 2022, 16:49

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Una targhetta gialla, con scritto 'verità per Giulio Regeni', spiega che i proventi del volume saranno donati alla famiglia del giovane ricercatore ucciso in Egitto, così Stefano Accorsi, attore e direttore artistico della Fondazione Teatro della Toscana, ha deciso dove destinare ricavi ottenuti col libro autobiografico sulla sua carriera. "Per questa morte ancora non c'è stata giustizia - ha detto Accorsi presentando il volume alla libreria Feltrinelli Red di Firenze - La verità la si conosce chiaramente, ma il problema è la giustizia. C'è una famiglia che non demorde, assistita da un avvocato che non molla e lo fa gratuitamente".
    "Tuttavia - prosegue l'attore - acquisire gli atti costa, spostarsi dal Friuli per seguire i processi a Roma costa, la giustizia ha un prezzo e mi sembra giusto dare un contributo a questa famiglia che continua a lottare non solo per sé, ma per tutti noi perché un cittadino italiano, è stato rapito, torturato e ucciso in un Paese straniero e mi sembrava che sostenere questa loro lotta per la giustizia fosse un modo per sostenere una causa che appartiene e tutti noi".
    Il volume propone il racconto della carriera dell'attore corredato da foto raccolte coinvolgendo oltre 50 fotografi e attingendo dall'archivio di famiglia.
    "L'idea del libro - ha detto Accorsi - è raccontare il dietro le quinte dei set e di alcuni film, le cose meno note, cercando materiale fotografico inedito e raccontando aneddoti. L'idea era nata così, poi da cosa è nata cosa. E' diventato il racconto di un'intera attività, è diventato il racconto della parte privata di un percorso pubblico".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza