Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Cinema: l'ultimo 'Play Boy' è di Domenico Costanzo

Cinema: l'ultimo 'Play Boy' è di Domenico Costanzo

Dalle sceneggiature con film di Pieraccioni a nuovo esordio

FIRENZE, 28 marzo 2022, 19:04

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Dal 31 marzo arriva nelle sale cinematografiche 'Play Boy', il nuovo film del regista Domenico Costanzo, che ha collaborato alla sceneggiatura di diverse pellicole di Leonardo Pieraccioni tra cui quella di 'Io e Marylin' e di "Professor Cenerentolo" oltre ad aver curato insieme il soggetto di 'Finalmente la felicità'. Ora questo suo film con proiezioni programmate in Toscana, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte e Puglia. Prodotto da Enzo Tiberio, 'Play Boy' è tratto da una storia vera raccontata nell'omonimo libro di Giuseppe Ferraro, che è anche l'attore protagonista del film e interpreta un don Giovanni dei nostri tempi. "E' la prima volta che firmo un film che non nasce da una mia idea - ha spiegato Costanzo - ma dall'incontro con Ferraro e dalla lettura del suo libro. Mi ha molto colpito il personaggio che lui racconta. A dispetto del titolo, non siamo davanti al 'collezionista di donne', quanto piuttosto a un Don Giovanni, un Casanova, che cerca risposte emozionali ai suoi conflitti interiori".
    "Arriva un momento nella vita in cui per vincere bisogna mettere in gioco se stessi - ha detto Ferraro -. Questa è la consapevolezza alla quale giunge Johnny, ultima icona della stirpe dei playboy, dopo aver affrontato le prove davanti alle quali il destino lo ha posto. Spensieratezza, donne da favola e profondo dramma personale si rincorrono su una giostra che gira vertiginosamente, dove il protagonista ama, soffre e cresce senza mai rinunciare a quel sorriso con il quale ha deciso di andare incontro al mondo".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza