Covid, il punto in Toscana

Continua calo casi e ricoveri ma tanti ancora i decessi: 66

(ANSA) - FIRENZE, 27 NOV - "Da venerdì 4 dicembre la Toscana potrà rientrare in una zona che consente di allentare la morsa della chiusura degli spostamenti", con un provvedimento "che riporta la Toscana in zona arancione", "stamani ne ho parlato con il ministro Speranza". Lo ha detto Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana, in un video postato sulla sua pagina Facebook nel quale mostra il lavoro dei tracciatori di contatti dei casi positivi, che "hanno contribuito ad allineare la Toscana a condizioni che oggi sono quelle da zona arancione, anzi io direi da zona gialla in realtà", ha aggiunto. E intanto oggi nuovo calo di casi e dei ricoveri. Tanti invece ancora i decessi: più 66 quelli indicati nella rilevazione odierna che registra 1.117 altri positivi al Coronavirus, con un'incidenza con riferimento ai tamponi fatti pari al 7,4%. Meno 68 invece i ricoveri che in totale a oggi sono 1.925 di cui 278 in terapia intensiva (-3).
    Fra oggi e domani il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani firmerà poi la nuova ordinanza regionale, già preannunciata nei giorni scorsi, per agevolare lo svolgimento di alcune attività in zona rossa. E' quanto si apprende dalla Regione stessa, che sta lavorando al perfezionamento del testo dell'ordinanza interpretativa del Dpcm. L'ordinanza, ha spiegato Giani a Rainews24, "non può essere più agevolativa, ma deve essere interpretativa, interpretando alcune casistiche molto specifiche che si possono aiutare. Faccio degli esempi: la toelettatura per cani, perché come la persona può andare dal parrucchiere, chi ha un cane in casa è giusto che vada in questi esercizi; oppure faccio l'esempio di chi ha degli oliveti, la raccolta delle olive si fa ora, quindi noi garantiremo in questo caso di poter andare, fondandoci sul principio dello stato di necessità, e così faremo per i tartufi". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie