Fiorentina, Commisso: "Da Chiesa neppure un saluto"

Presidente club viola: "Ho ricevuto un messaggio solo dal padre"

(ANSA) - FIRENZE, 12 OTT - "Ormai Chiesa fa parte del passato, mi dispiace però non aver ricevuto da lui neppure una telefonata o un messaggio, suo padre Enrico me lo ha inviato.
    Federico no". Così Rocco Commisso, intervenendo questa sera in diretta sull'emittente tv toscana Rtv38.
    "Un anno fa non c'era alcun accordo per Chiesa con la Juve - ha affermato il presidente della Fiorentina -. Ripeto: mi dispiace che non abbia voluto fare neppure una chiamata; abbiamo dovuto inviare i documenti a Coverciano, perché non è voluto venire al centro sportivo per un saluto".
    E davanti a chi gli ha ricordato che, in un periodo complicato come quello attuale in cui ne ha risentito pure il calciomercato la Fiorentina vendendo Chiesa alla Juventus è riuscita a realizzare una cessione da 60 milioni, Commisso ha risposto con una battuta: "Un povero immigrato calabrese è dovuto tornare in Italia per 'finanziare' gli Agnelli, accettando che gli venisse pagato un giocatore in più anni".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie