06 aprile, 15:50 Primopiano

L'Aquila: La fiaccolata in ricordo delle vittime

© ANSA
La fiaccolata di ieri in ricordo delle vittime del terremoto dell'Aquila © Ansa

Un'onda di luce disegnata dalle fiaccole per le vie dell'Aquila nella notte del decennale del sisma che alle ore 3 e 32 del 6 aprile del 2009 distrusse la città e il suo circondario causando la morte di 309 persone. In corteo non solo i familiari delle vittime del sisma. Con loro anche le persone colpite da altri disastri, da Amatrice a Rigopiano, dall'Emilia a Viareggio, a San Giuliano di Puglia. Un decennale che ha riacceso i riflettori sulla città, presa d'assalto per l'anniversario dai media nazionali e internazionali. Tra gli ospiti il premier, Giuseppe Conte, che alla vigilia - nell'annunciare che per il sisma "ci sono delle norme contenute nel Decreto crescita" - ha assicurato la sua partecipazione "alla veglia di preghiera e alla cerimonia commemorativa". Come ogni anno da dieci anni il silenzio si rompe solo dal rumore dei passi del lungo serpentone umano. Ad aprirlo lo striscione dei familiari delle vittime con la scritta 'Per noi, per loro e per tutti' e con un lenzuolo con i nomi dei 309 morti del sisma.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Tutte le foto

Modifica consenso Cookie