Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Spagnoli Megara vincono 'Una Voce per San Marino', Bertè seconda

Spagnoli Megara vincono 'Una Voce per San Marino', Bertè seconda

La band volerà all'Eurovision di Malmoe

SAN MARINO, 25 febbraio 2024, 02:21

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

I Megara, gruppo rock nato a Madrid nel 2015, hanno vinto con il brano '11.11' la terza edizione del festival Una Voce per San Marino e parteciperanno per la Repubblica del Titano alla prossima edizione dell'Eurovision Song Contest in programma a Malmoe, in Svezia, dal 7 all'11 maggio, dove l'Italia sarà rappresentata da Angelina Mango, trionfatrice a Sanremo. Seconda "per un soffio" - così è stato riferito dal palco - Loredana Bertè, grande favorita della vigilia con 'Pazza', terza la band picena La Rua con 'Il governo del cuore', realizzato con Dardust.
    La serata finale, in diretta tv e web dal Teatro Nuovo di Dogana, è stata presentata da Fabrizio Biggio e Melissa Greta Marchetto e gli artisti sono stati valutati da una giuria presieduta dal compositore e produttore discografico Celso Valli. Quest'anno, ha ricordato il segretario di Stato per il Turismo, Federico Pedini Amati, "hanno partecipato artisti da 36 Paesi, 350 dei quali sono venuti in Repubblica a giocarsela". Il regolamento sammarinese prevede infatti che le candidature possano arrivare da tutto il mondo ed è libera anche la lingua con la quale interpretare il proprio brano. Il meccanismo ha favorito così gli spagnoli emergenti Megara - Kenzy (cantante), Rober (chitarra), Vitti (basso) e Ra Tache (batteria) - il cui stile musicale è stato definito 'Fucksia Rock'.
    Alla finale hanno preso parte otto emergenti e nove big: questi ultimi, oltre a Bertè e La Rua, erano Pago, Marcella Bella, i Jalisse tornati in pista con 'Il paradiso è qui' dopo l'ospitata a Sanremo e classificati al decimo posto, Aaron Sibley, Aimie Atkinson, Wlady-Corona-Ice Mc-Dj Jad e la cantante blues britannica Dana Gillespie, vincitrice del contest di Casperaki per brani che uniscono la creatività degli artisti alla tecnologia dell'intelligenza artificiale. Ospiti Riccardo Cocciante, Filippo Graziani e il Piccolo Coro dell'Antoniano.
    Tra il pubblico Al Bano, presidente di giuria lo scorso anno, Massimo Boldi e Fausto Leali. A vincere le prime due edizioni del festival sono stati Achille Lauro e il gruppo toscano Piqued Jacks.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza