Esercito Israele studia piani per possibile ingresso a Gaza

Portavoce, nessuna decisione ancora, la scelta spetta a politici

(ANSA) - TEL AVIV, 13 MAG - Piani per un possibile ingresso via terra a Gaza saranno presentati al Comando generale dell'esercito per l'approvazione. Lo ha fatto sapere il portavoce militare Hidai Zilberman citato da Times of Israel.
    I piani - messi a punto dal Comando sud e dalla Divisione di Gaza - dopo l'eventuale approvazione saranno quindi sottoposti, ha aggiunto Zilberman, all'esame della leadership politica.
    L'esercito in questi giorni ha rinforzato il suo schieramento attorno alla Striscia ma ancora nessuna decisione di procedere con un possibile ingresso a Gaza è stata presa.
    Dalla notte scorsa sono stati 130 i razzi lanciati da Gaza verso Israele: di questi molti sono stati intercettati dal sistema di difesa Iron Dome e più di 20 sono ricaduti all'interno del territorio di Gaza. L'esercito israeliano, dall'inizio del conflitto, ha colpito oltre 600 obiettivi militari nella Striscia: tra questi un tunnel di Hamas e anche infrastrutture e centri di comando.
    Proseguono anche le violenze nelle città fra ebrei ed arabi.
    A Haifa arabi hanno appiccato il fuoco alle automobili parcheggiate sotto ad un edificio abitato da ebrei ortodossi.
    Sono rimaste intossicate 60 persone, per lo più bambini. A Lod un ebreo è stato accoltellato da un arabo vicino a una sinagoga.
    Secondo il sindaco di Lod Yair Revivo, durante il coprifuoco notturno per nove volte arabi hanno aperto il fuoco contro ebrei. Appelli alla calma sono giunti dal presidente Reuven Rivlin, dal rabbino capo Yitzhak Yosef, da Mansur Abbas (leader di un partito Raam a base islamica) e dal leader comunista arabo Ayman Odeh. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie