Francia, sosteniamo contratto per Pfizer ma posti quesiti

'Si parla di dosi per 2022-2023 che non sappiamo se serviranno'

(ANSA) - BRUXELLES, 07 MAG - "Contrariamente a quanto si dice, la Francia ha ufficialmente confermato il proprio sostegno al contratto BioNTech-Pfizer. È sorprendente che siamo criticati per aver posto domande di buon senso sulle sfide per la salute che dobbiamo affrontare". Così il portavoce della ministra francese per l'Industria, Agnès Pannier-Runacher, rispondendo all'articolo di die Welt sull'ostruzionismo di Parigi sul nuovo ordine Ue da 1,8 miliardi di dosi.
    "Le prime dosi di richiamo sono già state assicurate, stiamo parlando di garantire le dosi del secondo e terzo richiamo nel 2022 e 2023 (di cui non sappiamo ad oggi se avremo bisogno)", precisa. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie