Iraq, l'Isis rivendica l'attentato di Baghdad

Almeno 35 morti e 80 feriti nella capitale

(ANSA) - BAGHDAD, 22 GEN - L'Isis, attraverso il suo organo di propaganda, ha rivendicato il doppio attentato suicida che ieri a Baghdad ha provocato almeno 35 morti e 80 feriti.
    L'Iraq ha dichiarato sconfitto militarmente il sedicente Stato islamico fin dal 2017, ma cellule dell'organizzazione continuano a esistere e in alcuni casi a operare, specie nelle regioni desertiche del Paese mediorientale. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie