Taiwan invitata a cerimonia Biden, prima volta da 1979

Media Taipei, 'mossa senza precedenti'

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - Hsiao Bi-khim, ambasciatrice de facto di Taiwan negli Stati Uniti, è stata formalmente invitata alla cerimonia inaugurale del presidente americano Joe Biden in quello che i media di Taipei hanno definito come una mossa senza precedenti da quando Washington spostò il riconoscimento verso Pechino nel 1979. L'inviata di Taipei ha pubblicato un suo video girato durante l'evento di Washington, dicendo che era "onorata di rappresentare il popolo e il governo di Taiwan qui all' inaugurazione del presidente Biden e della vicepresidente Harris. La democrazia è il nostro linguaggio comune e la libertà è il nostro obiettivo comune", ha aggiunto. Il ministero degli Esteri dell'isola ha detto che era la prima volta in decenni che un inviato taiwanese non veniva "invitato formalmente" dal comitato organizzatore della cerimonia. Il Partito democratico progressista della presidente Tsai Ing-wen ha parlato di "una nuova svolta in 42 anni". La vicenda è destinata a provocare la reazione della Cina che considera Taiwan una provincia ribelle, destinata alla riunificazione anche con la forza, se necessario.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie