Nella cripta della Basilica di Norcia, messa in sicurezza

Direttore lavori, tre fasi versi cantierizzazione

(ANSA) - PERUGIA, 05 DIC - La cripta di San Benedetto, nei sotterranei di ciò che resta della Basilica di Norcia, è stata messa in sicurezza con un intreccio di tubi d'acciaio chiamati a sorreggere le mura. L'ANSA è entrata all'interno della Basilica, per poi scendere nella cripta e quindi affacciarsi, a debita distanza, sull'antico monastero ancora pericolante. E' stato possibile grazie alla Soprintendenza alle Belle arti dell'Umbria. "Quando siamo entrati subito dopo il terremoto - ricorda il direttore dei lavori, l'ingegnere Giuseppe Lacava - ci siamo trovati di fronte un muro di macerie e reperti di grande valore alto anche 4 metri. Nei giorni scorsi abbiamo ultimato l'ultima fase di svuotamento, quella forse più complicata dato che siamo intervenuti nella cripta". "Le tre fasi che hanno portato allo svuotamento e alla messa in sicurezza della Basilica - aggiunge l'ingegnere - sono state propedeutiche anche per mettere immediatamente a disposizione dei progettisti l'edificio e quindi procedere alla cantierizzazione". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie