Coronavirus: da oggi viaggi e rientri in Gb senza quarantena

Lista allungata a 75 Paesi inclusa Italia. Scozia esclude Spagna

(ANSA) - LONDRA, 10 LUG - Fine dell'obbligo di quarantena in vigore da oggi nel Regno Unito per tutte le persone in arrivo o in rientro da decine di Paesi, inclusa l'Italia. La revoca della misura, il cui annuncio era stato formalizzato una settimana fa dal ministero dei Trasporti con grande sollievo delle compagnie aeree e il turismo, mette fine per i viaggiatori di una lista di nazioni, indicate in questa fase come "a basso rischio" d'importazione di contagi da coronavirus, all'isolamento obbligatorio di 14 giorni imposto dal governo di Boris Johnson a tutti i visitatori - salvo limitatissime eccezioni per alcune categorie come diplomatici o trasportatori di generi essenziali - dall'8 giugno. Pena multe da mille sterline, peraltro inflitte nella realtà in queste settimane soltanto in rarissimi casi.
    La lista degli Stati di provenienza esentati, inizialmente 59, si è nel frattempo allungata a 75. Restano però esclusi, e quindi soggetti alla quarantena, Paesi come Usa, Cina, Russia, India, Brasile, Canada e, in Europa, Svezia o Portogallo. La Spagna, inserita in origine, è stata tagliata fuori dalle sole autorità locali della Scozia - allineatesi in questi giorni al pari di Galles e Irlanda del Nord al via libera del governo Johnson, valido nell'annuncio iniziale per l'Inghilterra - a causa dei nuovi focolai che vi si sono registrati. Mentre un ripensamento è stato deciso temporaneamente anche per gli arrivi dalla Serbia, cancellati alla fine dall'esenzione - ma per l'intero Regno - a causa di allarmi analoghi. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie