Castelli, palazzi e chiese, arriva il Grand Virtual Tour

Torna la domenica gratis dei musei, allargata e digitale

(ANSA) - ROMA, 04 APR - Sbirciare con Google Arts tra gli ori, gli stucchi, gli infiniti capolavori della Reggia di Capodimonte, farsi largo tra gli ocra e i cinabri della spettacolare casa di Augusto ai Fori, accarezzare con lo sguardo la perfezione e la possanza dei guerrieri di Riace. Torna domani, come ogni prima domenica del mese, la giornata gratuita nei musei e in tempi di Coronavirus la promozione del patrimonio d'arte diventa digitale, con un Grand Virtual Tour offerto dal ministero dei beni culturali sulla sua pagina web e che accompagna anche la campagna Art you ready? lanciata una settimana fa per tenere viva l'attenzione sul patrimonio pubblico italiano. Dai segreti del Teatro San Carlo di Napoli alla Biblioteca del Quirinale, dalla Piramide Cestia a Roma al fascinoso Castel Del Monte ad Andria, ci sono finestre aperte per tutti su un'infinità di meraviglie dell'architettura e dell'arte italiana. Tutte insieme,come un grande mosaico di possibilità alla portata di tutti. Ci si può inebriare di opulenza barocca nella cappella del Tesoro di San Gennaro a Napoli o passeggiare nel Foro di Pompei, visitare il Castello di Racconigi in Piemonte o scoprire i segreti della Fontana di Trevi a Roma. E ancora attraversare i templi di Selinunte in Sicilia o l'opulenza di Palazzo Grimani a Venezia. Scoprire il Castello Estense a Ferrara o l'anfiteatro romano di Ancona. Il fascino un po' carico della casa di Gabriele D'Annunzio a Pescara o i misteri dei faraoni nel Museo Egizio di Torino, le mille curiosità dell'Archivio Alinari, decine e decine di chiese con i loro tesori. Dal nord al sud, regge e dimore patrizie, musei e teatri, monumenti antichi ed edifici contemporanei, si offrono alla visita vuoti proprio come lo sono purtroppo davvero in queste settimane. E se è vero che nu può sostituire l'esperienza reale della visita, l'occasione è buona per sognare, progettare, ricordare, rivedere, ma perché no, anche scoprire. A ognuno la sua scelta o più d'una, visto che nel Grand Virtual Tour le distanze sono azzerate e non servono guanti e mascherina. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie