Zaky: amico, 'trasferito, visite negate'

'Due giorni fa, non abbiamo idea della sua salute'

(ANSA) - BOLOGNA, 25 FEB - Due giorni fa Patrick George Zaky, lo studente egiziano dell'università di Bologna in arresto al rientro al Cairo dal 7 febbraio, è stato trasferito dal centro detenzione del commissariato di polizia in un carcere di Mansoura e al momento le visite di familiari e legali gli sono state negate fino al 5 marzo. Lo scrive su Twitter Amr, amico egiziano di Patrick e attivista in prima fila per chiederne la liberazione. "Non abbiamo idea delle sue condizioni di salute", scrive.
    "Il governo egiziano approfitta del fatto che il governo italiano è impegnato col coronavirus e punisce intenzionalmente Patrick". Gli attivisti chiedono che al ricercatore 28enne siano ripristinati i legali diritti di visite.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie