Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Tv cresce nonostante crisi, boom fiction

Tv cresce nonostante crisi, boom fiction

Primo rapporto Apa, tax credit e on demand trainano la rinascita

ROMA, 12 marzo 2019, 17:38

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un settore in ripresa, pur in un contesto di stagnazione dell'economia nazionale. E' il quadro che emerge dal primo Rapporto sulla Produzione audiovisiva italiana, realizzato dall'Associazione Produttori Televisivi che cambia il nome in Associazione Produttori Audiovisivi. A spiegare le ragioni di questa "storia di successo" il presidente Giancarlo Leone. "Il mercato è in crescita sia per la tv free e pay - ha affermato -. Secondo le nostre stime, la buona tenuta continuerà". Il valore della filiera ha raggiunto un miliardo di euro: il cinema è a quota 263 milioni, la fiction sta attraversando un vero e proprio boom con l'assorbimento del 38% del mercato e un valore fra i 360 e i 380 milioni di euro.
    Seguono gli altri generi televisivi e Internet con un valore fra i 310 e i 340 milioni di euro. I lavoratori impegnati sono 70mila. A trainare la crescita sono diversi fattori, tra cui l'estensione del tax credit al prodotto televisivo e l'espansione delle attività degli operatori on demand.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza