Proteste Ncc a Roma, non ce ne andiamo

Fumogeni e accuse al governo, "ci volete cancellare"

(ANSA) - ROMA, 28 GEN - "Noi dalla piazza non ce ne andiamo, in ballo c'è il nostro lavoro, la nostra vita". A parlare è Giulio Aloisi (responsabile Anitrav del Lazio), uno dei noleggiatori da giorni in sciopero della fame che protesta contro il decreto legge che "cancellerebbe la nostra esistenza di lavoratori". I noleggiatori sono da ore sotto Palazzo Madama dove è stato esploso anche qualche petardo dopo il rinvio della discussione del decreto che regolamenterebbe il loro servizio.
    "Questo è il governo del cambiamento che cancella le imprese e l'occupazione - ha aggiunto - Siamo disperati. Così chiuderanno 80mila imprese, e tutto per pagare una marchetta elettorale alla lobby tassista".
    Corso Rinascimento è stato bloccato e chiuso al traffico veicolare e dei bus. Sul posto blindati di polizia e carabinieri.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie