Diocesi censura preghiera Alpino

Ma Ana non accetta modifiche frase su 'armi'

(ANSA) - TREVISO, 17 AGO - Nervi scoperti in Veneto su ogni episodio che richiami la 'difesa' del territorio da ingressi stranieri. Così ha suscitato polemica, nell'Associazione Alpini, il fatto che la Diocesi di Vittorio Veneto abbia 'censurato' la Preghiera dell'Alpino nella messa a passo San Boldo. La modifica della frase "...rendi forti le nostre armi contro chiunque minacci la patria e la nostra civiltà cristiana", non è stata accolta dall'Ana che dopo la messa ha letto per conto proprio la preghiera contestata.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie