Sport

Doping: niente Tokyo per il nuotatore cinese Sun Yang

Squalifica ridotta da 8 anni a 4 anni e 3 mesi: distrusse fiala

(ANSA-AFP) - ROMA, 22 GIU - Il nuotatore cinese Sun Yang salterà le Olimpiadi di Tokyo dopo essere stato squalificato per quattro anni e tre mesi dalla Corte di Arbitrato per lo sport (Tas) per aver distrutto - durante un controllo antidoping - una fiala del suo sangue con un martello. Squalifica ridotta dopo che nel febbraio 2020 lo stesso Tas lo aveva sospeso per otto anni, applicando la sanzione massima. Quella sentenza fu poi annullata riconoscendo un atteggiamento di parzialità da parte del presidente del collegio arbitrale. Oggi la sentenza definitiva.
    La sanzione decorre dal 28 febbraio 2020 e terminerà quindi nel giugno 2024, ovvero prima dell'apertura dei Giochi di Parigi, quando tuttavia Sun Yang avrà 32 anni.
    Sun Yang ha nel suo palmares tre medaglie d'oro olimpiche, a Londra 2012 (400m e 1500m stile libero) e a Rio 2016 (200m), oltre a undici titoli mondiali. (ANSA-AFP).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie