Coronavirus: McLaren taglia 1.200 posti, 70 in Formula 1

Ripercussioni per la crisi del mercato dell'auto

Tagli in vista per la McLaren: a causa della pandemia da coronavirus la casa automobilistica britannica sta pianificando la riduzione di un quarto della sua forza lavoro. Secondo la Bbc, nelle prossime settimane la McLaren prevede ben 1.200 licenziamenti in tutto il gruppo, dopo la crisi finanziaria generatasi in seguito all'emergenza sanitaria da Covid.
    Una drastica ristrutturazione che avrà un significativo impatto anche sul team di Formula 1: la scuderia di Woking, che attualmente impiega circa 800 lavoratori, verrà ridotta di 70 unità.
    "A questo punto non abbiamo altra scelta che ridurre la nostra forza lavoro - ha dichiarato il capo della McLaren, Paul Walsh - Stiamo attraversando un periodo di grande crisi, per la nostra società e per la nostra gente. Ma puntiamo a riemergere come un'azienda sostenibile ed efficiente per tornare a crescere in futuro". 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie