Bartali: Spadafora, grande come campione e come uomo

Ministro: si espose per salvare i perseguitati dai nazifascisti

(ANSA) - ROMA, 05 MAG - "Tre Giri d'Italia, due Tour de France e un grande cuore. Potremmo ricordare così l'intramontabile Gino Bartali, a 20 anni dalla sua scomparsa. Un campione non solo in bici ma soprattutto nella vita".
    Così il ministro dello sport Vincenzo Spadafora ricorda su Facebook, a 20 anni dalla scomparsa, Gino Bartali. "Nel corso della seconda guerra mondiale infatti, si espose in prima persona per salvare i perseguitati dai nazifascisti, trasportando documenti falsi durante gli allenamenti".
    "Un gesto - aggiunge Spadafora - che dà l'idea della grandezza dell'uomo e che merita di essere ricordato, così come le sue imprese sportive che hanno portato in alto il nome del nostro Paese nel mondo, rendendo orgogliosi tantissimi italiani, non solo gli appassionati di ciclismo".
    "E, proprio per questi ultimi - conclude il ministro dello sport - c'è la speranza di una ripartenza, con le date previste dall'Union cycliste internationale che vedono il Giro d'Italia dal 3 al 25 ottobre". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie