Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Bari, L. De Laurentiis, gestione indipendente dal Napoli

Bari, L. De Laurentiis, gestione indipendente dal Napoli

Il presidente del club: "Io ci metto la faccia, amo il club"

BARI, 09 febbraio 2024, 15:02

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Ci tenevo a essere qui per presentare il nuovo tecnico Iachini e per metterci la faccia come ho sempre fatto. Non è un momento facile. Perdere a giugno la finale per la promozione a cento secondi dal fischio finale ha creato grandi difficoltà. Abbiamo anche fatto errori, ma io ci metto la faccia". Lo ha detto il presidente del Bari, Luigi De Laurentiis, dopo le polemiche dei giorni scorsi per le dichiarazioni ("Bari secondo club") del padre Aurelio (poi ritrattate). De Laurentiis ha partecipato alla presentazione di Iachini oggi al San Nicola, mentre in città sono apparse decine di striscioni degli ultras contro la dirigenza.
    "Mi dispiace che si creino situazioni difficili. Noi puntiamo - ha chiarito - a vincere e al risultato più importante. Sono qui da sei stagioni. Qui c'è una società che ha sempre investito e dalla D ha sfiorato la A. Vorrei che il tifo sostenesse la squadra, che ha grandi qualità. Se i tifosi vogliono parlarmi, sono pronto a confrontarmi". "La cessione del club? Amo questa piazza, l'ho sposata e ho investito tanto tempo. Ho distratto tempo dalla mia passione, il cinema. Prima del Bari, passavo quattro mesi a Los Angeles. Il Bari ha appeal. Se un giorno arriva un fondo per investire, magari verrà ceduto in mani importanti. Non abbiamo debiti", ha aggiunto il patron del Bari.
    "Siamo una società (Filmauro, ndr) che ha due aziende, con due amministratori unici che gestiscono separatamente le scelte.
    Ci consigliamo? Può essere. Ci sono sinergie? Può essere - ha ammesso De Lurentiis jr -, ma le gestioni sono indipendenti. Per questo mi sono dissociato, non è facile dissociarsi dal proprio genitore. Poi mio padre Aurelio ha compreso di esser stato frainteso e si è scusato".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza