Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Allegri, Inter favorita ma campionato ancora lungo

Allegri, Inter favorita ma campionato ancora lungo

Nulla da rimproverare a ragazzi, ora vincere per uscire da crisi

MILANO, 04 febbraio 2024, 23:11

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Non ho niente da rimproverare ai ragazzi, solo da complimentarmi. Noi dobbiamo continuare a fare il nostro percorso. L'Inter è la favorita per lo scudetto, poi se saremo bravi a vincere un po' di partite e stargli vicino, c'è anche il Milan che è a quattro punti, il campionato è ancora lungo e gli imprevisti sono dietro l'angolo". Lo ha detto il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri, intervistato da Dazn dopo la sconfitta contro l'Inter. "È stata una partita difficile contro una squadra forte. Ora dobbiamo metterci alle spalle una settimana negativa, che in una stagione ci può stare, e dobbiamo ripartire subito con l'Udinese: bisogna tornare a vincere, ci sono ancora tanti punti a disposizione e bisogna essere veloci ad uscire dalla crisi. Stasera è un passo in avanti nella crescita, anche se siamo arrabbiati per aver perso una partita che potevamo rimettere in piedi".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza