Serie A: Inter-Crotone 6-2

La squadra di Conte comincia l'anno con goleada. Lautaro fa una tripletta, si ferma Lukaku per un dolore muscolare

L'Inter comincia l'anno con goleada, 6-2 al Crotone. Lautaro fa una tripletta, si ferma Lukaku per un dolore muscolare.

I gol: nel pt 12' Zanellato, 19' Lautaro, 31' aut. Marrone, 35' Golemic (rig); nel st 12' Lautaro, 19' Lukaku, 33' Lautaro, 42' Hakimi.

L'Inter apre il 2021 come aveva finito il 2020, con le solite montagne russe. Doveva essere una gara semplice quella con il Crotone, ma i nerazzurri di Conte hanno fatto di tutto per complicarsi la vita anche a causa di un Vidal addirittura dannoso, salvo poi scatenarsi trascinati come sempre dalla LuLa: tripletta (prima con la maglia dell'Inter) e zampino nell'autorete di Marrone per Lautaro, gol (il 50° in nerazzurro) e brivido finale per Lukaku, uscito al 75' per una contrattura al quadricipite che andrà valutata. Alla fine sul tabellone di San Siro si legge un tennistico 6-2 che vale l'ottava vittoria di fila per gli uomini di Conte (l'ultimo a riuscirci fu Mourinho nel 2008/09, a fine anno arrivò lo scudetto) e la momentanea vetta della classifica.

LA CRONACA DELLA PARTITA

"Vidal? Ha margini di miglioramento importanti, deve sicuramente lavorare. Testa bassa e pedalare, qua nessuno ha il posto assicurato. Lui deve dimostrare di meritare di giocare e deve sicuramente fare molto meglio di quello che sta facendo". Lo ha detto il tecnico dell'Inter Antonio Conte, intervistato da Sky dopo la vittoria contro il Crotone. "La combina grossa troppo spesso? Ho parlato di margini - ha aggiunto Conte - e ho detto che deve fare molto meglio, troppi alti e bassi e non ce lo possiamo permettere da parte sua. Sa che deve tornare ad allenarsi, spesso nelle grandi squadre vai di tacco e punta ma qui invece bisogna alzare il campo. Gli diamo tempo per adattarsi", ha concluso Conte.  

"Serviva vincere e partire bene nel nuovo anno. C'è stata la difficoltà di andare sotto, poi siamo stati bravi a recuperare. C'è stata una grande ingenuità nell'episodio del rigore del 2-2, potevamo innervosirci ma siamo stati bravi nel secondo tempo a creare situazioni e ad essere precisi nelle conclusioni". "Lukaku? Mi ha detto che ha avuto un piccolo affaticamento, vedremo domani se è a rischio per la Samp o meno. L'abbiamo cambiato subito, non dovrebbe essere niente di grave", ha aggiunto a Sky sulle condizioni del belga.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie