Coronavirus, Robben: 'Mia moglie lo ha contratto ma è guarita'

L'ex asso olandese: 'E' stata un'esperienza che ci ha segnato'

Arjen Robben, ex stella del Bayern Monaco e della Nazionale olandese, ha rivelato che la moglie Bernadien è risultata positiva al coronavirus, anche se "ora sta molto meglio". Lo riporta la Bild. "Fortunatamente tutto è andato bene, ma non è stata una bella esperienza. Si sentiva molto male, ma per fortuna ora è risultata negativa al tampone: sta meglio". 

Il decorso del virus che ha colpito Bernadien Robben è stato tutt'altro che facile. "La cosa peggiore è che sentiva una forte compressione sul petto, aveva difficoltà a respirare - ha raccontato Robben - Non è stata assolutamente una bella sensazione e poi ci sono voluti giorni per riprendersi. Non è che le cose migliorino da un giorno all'altro. Sono molto contento che adesso stia bene".

"Per fortuna abbiamo dei carissimi amici che ci hanno aiutato - continua - Ci siamo trovati in una situazione strana, dalla quale non puoi uscire affatto. Abbiamo un cane e i nostri amici si sono presi l'incarico di portarlo fuori, poiché non potevo uscire di casa.

Robben ha anche confessato di essersi allenato davanti al computer con gli ex compagni di squadra. "Il mio ritorno al calcio professionistico? Certo, di tanto in tanto, mi 'prudono i piedi', ma penso che questa sensazione mi accompagnerà per sempre...". 

I figli di Robben, Lynn, Luka e Kai, sono risultati negativi al tampone del coronavirus, dopo la malattia della madre. "Mi sono reso conto di quanto sia pericoloso questo virus e che bisogna rimanere a casa. Spero che tutti se ne rendano conto".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie