Coronavirus, ipotesi stop al campionato belga: tensione con l'Uefa

Il presidente Ceferin: 'Rischio esclusione dalle Coppe europee'

I vertici della Federcalcio (Rbfa) e della Lega calcio (Pro League) del Belgio hanno tenuto una riunione in videoconferenza con l'Uefa per discutere della questione dello stop al campionato che, secondo la Confederazione, potrebbe però portare all'esclusione delle squadre belghe dalle competizioni continentali.

Rbfa e Lega hanno sostenuto che i pur validi concetti generali "debbano tenere conto delle specificità di ogni campionato", definendo al termine le discussioni avute come "costruttive". Un altro incontro con l'Uefa si terrà tra una settimana, mentre l'assemblea di Lega che dovrebbe sancire lo stop ai due principali campionati, con lo scudetto assegnato al Bruges, è in calendario il 15 aprile.

In un'intervista rilasciata alla tv tedesca Zdf, il presidente dell'Uefa Aleksander Ceferin ha però ribadito che "i belgi (e altri che potrebbero pensare ora di imitarli) rischiano di compromettere la partecipazione alle Coppe europee la prossima stagione" ed ha confermato il suo parere negativo sulla proposta formulata ieri dalla Pro League di fermare definitivamente i campionati professionistici.

"Il calcio - ha continuato Ceferin - non è assolutamente la stessa cosa senza il pubblico, ma è molto meglio giocare senza spettatori, in modo che ritorni in tv piuttosto che niente e penso che ciò avverrà tra luglio e agosto".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie