Dopo 19 anni i Nets vincono a San Antonio

Vittoria di Philadelphia a est, cade Utah capolista a ovest

Sette partite e tante emozioni questa notte in Nba. In chiave classifica si registra il tonfo, il secondo nelle ultime tre partite, di Utah Jazz, capolista della Western Conference e dominatrice assoluta di questa prima fase della stagione. Sono stati i Pelicans a sorpresa, a mettere alle corde la prima della classe, vincendo per 129-124, trascinati da Zion Williamson che ha firmato 26 punti e 10 rimbalzi. Entrambe vittoriose invece le prime della classe della Eastern Conference: i Sixers si sono sbarazzati dei Pacers per 130-114, mattatore Joel Embiid con un personale di 24 punti e 13 rimbalzi. Grande risultato quello dei Brooklyn Nets, secondi in classifica, che dopo ben 19 anni sono riusciti a vincere sul campo dei San Antonio Spurs con il punteggio di 124-113. Risultato facilitato dalle prodezze del 'barba' James Harden, autore di una spettacolare tripla doppia da 30 punti, 15 assist e 14 rimbalzi.

Nelle altre gare si segnala la vittoria esterna dei Mavericks su Orlando magic per 130-124 e il colpo dei Cavs in casa dei Rockets per 101-90. Vittoria esterna di Denver su Chicago per 118-112, sulla spinta di Nikola Jokic autore di 39 punti, 14 rimbalzi e 9 assist. In classifica, a est comanda sempre Philadelphia, seguita dai Nets, a ovest Utah Jazz, seguita dai Lakers.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie