Coronavirus: ancora un positivo in Nba, è Smart dei Celtics

Il giocatore non ha sintomi. Altri 2 casi fra i Lakers

 Ancora casi di contagio da coronavirus in Nba. L'ultimo è quello di Marcus Smart giocatore dei Boston Celtics. E' stato lo stesso club a renderlo noto nel corso della notte, senza rivelare il nome dell'interessato. Ma è stato lo stesso Smart che, con un post sui social, ha rivelato la sua identità. Il giocatore non ha alcun sintomo e sta bene, ed è stato posto in isolamento. Nei giorni scorsi Smart è stato sottoposto a controllo essendo venuto a contatto con un altro giocatore Nba che si era rivelato a sua volta positivo.
    Anche nei Lakers ci sono due positivi (non ne è stata rivelata l'identità) al test effettuato dopo la conferma dei quattro casi fra i Nets ultimi avversari dei californiani. Infine, tre casi pure nello staff tecnico di club di Philadelphia e Denver.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie