Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Cozzoli, "lavoro sportivo, occasione soprattutto per i giovani"

Cozzoli, "lavoro sportivo, occasione soprattutto per i giovani"

Presidente e ad di Sport e Salute alla Camera

ROMA, 16 febbraio 2023, 16:35

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Le commissioni Cultura e Lavoro della Camera dei Deputati in seduta congiunta hanno sentito oggi il presidente e ad di Sport e Salute Spa, Vito Cozzoli nell'ambito della ricerca sulla riforma del lavoro sportivo. "In Spagna e Italia, i giovani di 15-29 anni rappresentano ben il 30% del totale degli occupati nello sport. Meglio di noi fanno solo i Paesi nordici - ha detto Cozzoli -. Con riferimento all'anno 2019, il più recente per il quale si dispone di dati ufficiali, l'apporto dello sport in termini economici per il Paese è oggi di circa 24,5 miliardi di euro, con circa 420.000 occupati".
    Dati in crescita per il nostro Paese. "La nostra - ha aggiunto Cozzoli - è una posizione di grande rilevanza a livello europeo in termini macroeconomici, che mostra con chiarezza come l'Italia guardi allo sport oggi più che mai non soltanto in termini sportivi e di benessere psicofisico, ma anche come occasione di lavoro, di investimento e, più in generale come un importante settore produttivo".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza