I Mondiali a Imola

Ciclismo

L'Unione Ciclistica Internazionale ha assegnato a Imola l'organizzazione dei Mondiali di ciclismo che si svolgeranno fra il 24 e il 27 settembre. Inizialmente la rassegna iridata era in programma in Svizzera, ma è stata annullata. La base logistica dell'evento sarà l'Autodromo. A differenza del calendario classico dei Campionati del mondo su strada, non si disputeranno le prove Juniores e Under 23: il calendario sarà così limitato alle categorie Elite femminile e maschile: giovedì 24 e venerdì 25 ci saranno le prove a cronometro, sabato 27 e domenica 27 quelle in linea.
Imola e l'Emilia-Romagna hanno battuto la concorrenza della Plache de Belles Filles in Francia, che aveva avanzato la propria candidatura dopo la decisione di annullare la prova iridata che inizialmente era in programma ad Aigle-Martigny, in Svizzera. Il percorso si snoderà sul circuito dei Tre Monti e l'arrivo sarà nell'autodromo: una soluzione che, anche alla luce dell'emergenza Covid, garantisce notevoli garanzie logistiche. Il Mondiale torna a Imola dopo 52 anni: nel 1968 vinse Vittorio Adorni, con una fuga solitaria e un distacco di quasi 10' sul secondo classificato.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie