Sci: Pinturault e Vhlova, ora trionfi più vicini

Con annullamenti delle gare a Lenzerheide favoriti i due leader

La cancellazione delle due discese alle Finali di Lenzerheide (la Fis si è dovuta arrendere all'evidenza del maltempo) non ha solo portato la coppa di di disciplina a Sofia Goggia ed allo svizzero Beat Feuz ma ha anche di fatto favorito i due leader attuali delle classifiche generali nella loro corsa per la grande coppa del mondo, soprattutto il francese Alexis Pinturault. Alexis con 1.100 punti da inizio stagione è al comando della classifica ma non è un velocista. Lo è, al contrario il suo unico inseguitore, il giovane svizzero Marco Odermatt che ultimamente gli si è sempre più minacciosamente avvicinato sino a giungere a 1.069 punti. Senza discesa il francese - gran polivalente che negli ultimi due lustri era sembrato quasi sempre un predestinato alla coppa ma si era trovato sulla strada soprattutto l'implacabile austriaco Marcel Hirscher con ben otto coppe vinte consecutivamente - ha dunque maggiori possibilità di tenere a distanza l'elvetico. Sarebbe così il terzo francese a vincere la grande coppa di cristallo dopo il leggendario Jean Claude Killy e Luc Alphand.
    Lo stesso discorso vale in una certa misura anche per la slovacca Pretar Vhlova che guida al coppa con 1.352 punti. La insegue - dopo sorpassi e controsorpassi subito dopo i Mondiali - la svizzera Laar Gut-Behrami con 1.256. La campionessa elvetica, che ha già vinto la coppa nel 2016, è una grandissima velocista oltre che ottima gigantista mentre Petra è bravissima soprattutto in gigante e in speciale. Ci fosse stata la discesa Lara avrebbe così superato la slovacca in vetta alla classifica trovandosi, con il superG di domani, la strada quasi spianata per la vittoria finale. La velocista elvetica non solo è campionessa mondiale di superG ma ha anche già vinto la relativa coppa. Insomma per Petra nel superG di domani si tratterà di raccogliere qualche punto limitando così i danni per poi puntare sugli slalom, soprattutto lo speciale. Comunque non sarà davvero facile per l'allieva del tecnico italiano Livio Magoni tenere testa a Lara e diventare così il primo sciatore slovacco a vincere la coppa del mondo.
    Per la coppa di superG uomini il favorito è invece il campione del mondo Vincent Kriechmayr. L'austriaco ha 401 punti e lo insegue lo svizzero Odermatt con 318. Vincent dovrebbe avere gioco facile. Per quanto riguarda gli italiani domani si tratterà soprattutto di fare una buona gara, in particolare le ragazze e cioè la parte più forte della squadra azzurra.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie