• In quarantena tre tifosi del Valencia rientrati da Milano

In quarantena tre tifosi del Valencia rientrati da Milano

Italrugby sposta raduno a Roma. I timori di Federica Pellegrini per la madre in Veneto

Tre tifosi del Valencia che avevano partecipato alla trasferta di S.Siro per la partita di Champions Atalanta-Valencia hanno contattato i servizi sanitari spagnoli affermando di ritenere di avere i sintomi del Coronavirus. Lo riportano i media spagnoli. Il 10 marzo è in programma la gara di ritorno alla quale è prevista la trasferta di oltre tremila tifosi bergamaschi. Dal Generalitat Valenciana hanno precisato che i sintomi dei tre tifosi "sono ancora in fase di valutazione, adesso faremo un sondaggio epidemiologico".

Raduno dell'Italrugby spostato da Parma a Roma - Si sposta da Parma a Roma - a seguito delle disposizioni governative in tema di contenimento dell'emergenza coronavirus - la sede del raduno della nazionale di rugby in preparazione del quarto match del Sei Nazioni 2020 contro l'Irlanda, in programma sabato 7 marzo a Dublino. Il ct, Franco Smith, ha convocato per venerdì prossimo 30 atleti. Nella lista si rivedono Tommaso Benvenuti e Giovanni Pettinelli, presenti nella rosa dell'Italrugby nei primi raduni del 2020. La comitiva azzurra partirà mercoledì 4 marzo per Dublino e il giorno successivo Smith annuncerà la formazione. Questo l'elenco dei convocati: piloni: Ceccarelli, Fischetti, Lovotti, Riccioni, Zilocchi; tallonatori: Bigi, Fabiani, Zani; seconde linee: Budd, Cannone, Ruzza, Zanni; flanker: Licata, Negri, Pettinelli, Polledri, Steyn; mediani di mischia: Braley, Palazzani, Violi; mediani di apertura: Allan, Canna, Rizzi; Centri/Ali/Estremi; Bellini, Benvenuti; Bisegni; Hayward; Minozzi; Morisi; Sgarbi.

I timori di Federica Pellegrini: 'Vorrei stare da mamma a casa in Veneto"  - "In questi giorni mi divido tra la voglia di tornare a casa e stare con la mia famiglia e la necessità di continuare la mia preparazione". Federica Pellegrini sta vivendo a distanza i timori per il diffondersi in Italia del contagio da coronavirus: l'olimpionica del nuoto, negli Stati Uniti per preparare la stagione che porterà ai Giochi di Tokyo, affida aun post su Instagram qualche ansia per la sua famiglia che sta in Veneto (una delle regioni dei focolai). "Da un lato mi sento fortunata perché starò ancora in America una settimana - scrive la Pellegrini - mentre in Italia tanti miei colleghi cercano piscine aperte dove poter nuotare, dall'altro lato invece con una mamma immunodepressa vorrei essere lì di fianco a lei e ricoprirla di Amuchina". E a chi le fa notare che in Italia i disinfettanti sono diventati merce rara, la nuotatrice risponde: "Mi sono riempita di salviettine e gel, torno con la scorta".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie