• Se lo avete perso... dalla tragedia Kobe Bryant al tunnel dei narcos

Se lo avete perso... dalla tragedia Kobe Bryant al tunnel dei narcos

Ecco alcune delle notizie della settimana che hanno suscitato interesse, hanno fatto discutere o, semplicemente, hanno destato curiosità

Redazione ANSA

La tragica morte di Kobe Bryant, della figlia Gianna e di altre sette persone in un incidente con l'elicottero nei pressi di Los Angeles è stata la notizia più letta e che più emozione ha destato la scorsa settimana.

Anche l'allarme per il Coronavirus, che ha provocato centinaia di morti in Cina, e lo stato di allerta proclamato dal governo italiano stanno tenendo con il fiato sospeso i lettori.

A destare curiosità, invece, il tunnel-record dei narcos che collega Messico a San Diego, in California.  E' stato scavato con cura, è lungo oltre 1,3 chilometri ed è dotato di ventilazione, elettricità, di rotaie e di un sistema di carrelli e di montacarichi, per trasportare droga e altre merci di contrabbando fra il Messico e gli Stati Uniti. A scoprirlo sono stati gli agenti federali Usa.

Il festival di Sanremo non è neppure iniziato, ma le polemiche sono già roventi: il "rapper mascherato" Junior Cally ha rotto il silenzio, dopo le polemiche per il suo brano del 2017 in cui si parla di un femminicidio, dichiarando 'insopportabile' la violenza sulle donne.

E come ogni anno, gli studenti hanno atteso con trepidazione le materie per la maturità 2020: Greco e Latino al Classico e Matematica e Fisica per lo Scientifico: il ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina ha annunciato le materie della seconda prova scritta attraverso il profilo Instagram del Ministero. Anche quest'anno, come già nel 2019, la seconda prova scritta alla Maturità sarà multidisciplinare, fatta eccezione per i corsi di studio che hanno una sola disciplina caratterizzante.

 

 

 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Modifica consenso Cookie