Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Musica
  4. Mattarella nomina Renzo Arbore Cavaliere di Gran Croce al Merito della Repubblica Italiana

Mattarella nomina Renzo Arbore Cavaliere di Gran Croce al Merito della Repubblica Italiana

'Non ho avuto parole' , sui social plebiscito di si

"Il Presidente Mattarella ha nominato Renzo Arbore Cavaliere di Gran Croce al Merito della Repubblica Italiana". Lo si legge sul profilo Twitter del Quirinale.
Massima onorificenza per Renzo Arbore. L'artista, classe 1937, ha ricevuto dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella il riconoscimento di Cavaliere di Gran Croce. "In tutta la mia vita ho venduto parole, per questa benemerenza per la prima volta non ne ho avute", commenta all'ANSA emozionato. Dopo la foto ricordo e la cerimonia, "abbiamo avuto venti minuti di colloquio riservato". Ha provato a convincerlo a restare al Colle? "Top secret, ma non sono un politico", dice lo showman che ricorda di aver avuto in passato un altro riconoscimento al merito, quello di Grand'Ufficiale, dall'allora presidente Oscar Luigi Scalfaro.
"So che anche Giorgio Armani è cavaliere come me - aggiunge Arbore riferendo quanto accaduto - mi fa piacere che mi trattiate come lui che è un grande uomo".
Genio della tv, musicista amante della musica, rivoluzionario del linguaggio, Arbore definisce il Cavaliere di Gran Croce "il premio più prestigioso. ...ma non un premio alla carriera. Che continua…", tiene a dire. E quando nel pomeriggio sul suo profilo Facebook ha postato la foto ufficiale del Quirinale i commenti si sono scatenati: si va da 'Arbore for presidente' a 'Meritatissimo per un Grand'Italiano', tutti assolutamente affettuosi e positivi. "Questo mi fa immensamente piacere - sottolinea Arbore - non avere haters di questi tempi è una benedizione, siamo in un mondo così diviso che mettere d'accordo tutti è un po' un miracolo. Questo mi sprona ad andare avanti".

'La musica mi mantiene giovane', quando l'artista, oggi 84enne, festeggiò gli 80 anni - Dagli archivi dell'ANSA

Congratulazioni al re di Indietro Tutta e dell'Orchestra Italia sono arrivate dal ministro Dario Franceschini "Un importante riconoscimento per un grande artista italiano amato in tutto il mondo". E anche dal sindaco di Napoli Gaetano Manfredi "Complimenti al caro Renzo Arbore, grande amico di Napoli. Il suo straordinario impegno artistico e sociale ha avuto il giusto riconoscimento nella nomina del Presidente Mattarella". Le qualità artistiche, le capacità professionali e l'estro di Arbore che hanno contraddistinto numerosi programmi per la radio e la televisione sono motivo di orgoglio per il servizio pubblico italiano, sottolineano la presidente della Rai Marinella Soldi e l'amministratore delegato Carlo Fuortes. Lo stile di Arbore e il suo impegno in azioni benefiche di solidarietà con persone che soffrono costituiscono un esempio costantemente apprezzato dal pubblico oltre che da quanti lavorano nell'intrattenimento e nella comunicazione, aggiungono i vertici Rai. Arbore da molti anni è testimonial per la Lega del Filo d'Oro: "Io mi ritengo fortunato, il fatto di mettere a servizio quel poco di fortuna che ho avuto per una organizzazione come questa mi solleva anche da qualche insoddisfazione che si può avere. Insomma, mi dico, almeno servo a qualche cosa".

Congratulazioni al re di Indietro Tutta e dell'Orchestra Italia sono arrivate dal ministro Dario Franceschini "Un importante riconoscimento per un grande artista italiano amato in tutto il mondo". E anche dal sindaco di Napoli Gaetano Manfredi "Complimenti al caro Renzo Arbore, grande amico di Napoli. Il suo straordinario impegno artistico e sociale ha avuto il giusto riconoscimento nella nomina del Presidente Mattarella". Le qualità artistiche, le capacità professionali e l'estro di Arbore che hanno contraddistinto numerosi programmi per la radio e la televisione sono motivo di orgoglio per il servizio pubblico italiano, sottolineano la presidente della Rai Marinella Soldi e l'amministratore delegato Carlo Fuortes. Lo stile di Arbore e il suo impegno in azioni benefiche di solidarietà con persone che soffrono costituiscono un esempio costantemente apprezzato dal pubblico oltre che da quanti lavorano nell'intrattenimento e nella comunicazione, aggiungono i vertici Rai. Arbore da molti anni è testimonial per la Lega del Filo d'Oro: "Io mi ritengo fortunato, il fatto di mettere a servizio quel poco di fortuna che ho avuto per una organizzazione come questa mi solleva anche da qualche insoddisfazione che si può avere. Insomma, mi dico, almeno servo a qualche cosa".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA



Modifica consenso Cookie