Mondo

Biden, da Usa 350 mln per distribuire vaccini ai più poveri

'La pandemia si sconfigge tutti insieme'

 "Siamo di fronte a una tragedia globale che ha già fatto 4,5 milioni di morti. Per questo dobbiamo fare di più per sconfiggere questa pandemia, e lo dobbiamo fare accelerando sul fronte dei vaccini". Joe Biden lancia il suo appello agli oltre 30 leader mondiali (compreso il primo ministro Mario Draghi) che partecipano al vertice virtuale sul Covid organizzato a margine dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite. E lo sostanzia annunciando che gli Usa doneranno altre 500 milioni di dosi ai Paesi più poveri, grazie a un accordo raggiunto con Pfizer-BioNTech. Non solo: Washington è pronta anche a stanziare altri 370 milioni di dollari per favorire la distribuzione dei vaccini ovunque nel pianeta, per favorire una somministrazione sempre più capillare nelle aree più remote e disagiate. L'ambizioso obiettivo indicato dal presidente americano è vaccinare almeno il 70% del mondo entro un anno, nel settembre del 2022: "Gli Stati Uniti vogliono essere l'arsenale dei vaccini come sono stati l'arsenale della democrazia durante la Seconda guerra mondiale. Ma la pandemia si sconfigge solo agendo tutti insieme", ha affermato Biden.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie