Mondo

Chiusa in Canada udienza per l'estradizione di 'Lady Huawei'

Capo della Corte suprema fisserà data per la sentenza il 21/10

(ANSA) - OTTAWA, 18 AGO - Si è concluso oggi, dopo quasi 1.000 giorni di dispute legali e risse diplomatiche, il nuovo ciclo di audizioni in un tribunale canadese per l'esame della possibile estradizione verso gli Stati Uniti di Meng Wanzhou, conosciuta anche come Lady Huawei.
    La donna, direttrice finanziaria di Huawei nonchè figlia del suo fondatore e presidente Ren Zhengfei, era stata arrestata nel dicembre 2018 su mandato degli Stati Uniti, che vorrebbero processarla per frode bancaria e cospirazione per presunti rapporti commerciali della sua azienda, attraverso una controllata, con l'Iran.
    Heather Holmes, giudice capo della Corte Suprema della Columbia Britannica, ha dichiarato che il 21 ottobre fisserà una data per emettere la sua sentenza.
    Se trasferita negli Stati Uniti per il processo e riconosciuta colpevole, potrebbe subire una condanna di oltre 30 anni di carcere. Oggi Meng Wanzhou vive in libertà vigilata in Canada, ed è tenuta costantemente sotto controllo tramite un braccialetto elettronico. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie