Mondo

Israele: la Knesset si mobilita contro Ben&Jerry's

Appello alla Unilever contro boicottaggio dei coloni israeliani

(ANSAmed) - TEL AVIV, 28 LUG - La Knesset si è mobilitata contro la società di gelati Ben&Jerry's dopo che questa ha reso noto che, per restare fedele ai propri ideali, dalla fine del 2022 non autorizzerà oltre la vendita dei propri prodotti "nei territori palestinesi occupati" della Cisgiordania. Novanta dei 120 deputati della Knesset hanno sottoscritto oggi un appello alla Unilever - la società britannico-olandese che ha acquisito la B&J's - per esigere la revoca immediata di quella decisione che a loro parere è "vergognosa ed ipocrita". Essa, hanno sottolineato, penalizza non solo centinaia di migliaia di israeliani che risiedono negli insediamenti ebraici della 'Giudea-Samaria' (il termine biblico della Cisgiordania) ma anche i palestinesi stessi, nonchè i dipendenti israeliani di B&J's. Le direttive annunciate questo mese da B&J's, avvertono, contrastano poi con le leggi in vigore in Israele che vietano discriminazioni di clienti o di aree geografiche.
    Sulla stampa sono intanto comparse informazioni secondo cui anche il ministero degli esteri israeliano si sarebbe attivato in maniera discreta contro la Unilever. Queste notizie non hanno per ora conferme ufficiali. (ANSAmed).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie