Mondo

Sondaggio, accuse Netanyahu, Likud cala

Centristi 'Blu-Bianco': 'Likud senza Netanyahu' sarà partner

   Il Likud cala sensibilmente in un primo sondaggio condotto la scorsa notte, dopo che l'Avvocato generale di Stato Avichay Mandelblit ha annunciato di aver deciso di incriminare il premier Benyamin Netanyahu per frode e corruzione, anche se tutto resta condizionato ad una sua futura audizione. Secondo il sondaggio dell'emittente FM103, riferito da Maariv, il partito centrista 'Blu-Bianco' di Benny Gantz otterrebbe oggi 37 dei 120 seggi alla Knesset, mentre il Likud calerebbe a 25. Nelle ultime settimane i due partiti erano spalla a spalla, con circa 30-32 seggi a testa.
    Il n.2 del 'Blu-Bianco', l'ex ministro della difesa Moshe Yaalon, ha detto oggi che se il suo partito fosse il primo in ordine di grandezza dopo le elezioni del 9 aprile, innanzitutto cercherebbe di comporre una coalizione con ''il Likud, ma senza Netanyahu''. Solo in una seconda fase, ha aggiunto, si rivolgerebbe ai laburisti di Avi Gabbai. Altri sondaggi saranno probabilmente pubblicati in serata dalle emittenti televisive.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie