Di Maio: ci sarà compromesso su Recovery, basta diritto veto

'Polonia, Ungheria e Slovenia hanno troppo da perdere'

 "Polonia, Ungheria e Slovenia hanno troppo da perdere a bloccare un procedimento vitale per l'Ue.
    Credo che un compromesso verrà trovato". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a Radio Anch'io, rispondendo a una domanda sul Recovery fund in vista del Consiglio europeo.
    "Noi dobbiamo il prima possibile eliminare diritto di veto che crea un blocco: non è possibile che l'Italia, che aspetta 209 miliardi, sia ostaggio di tre Paesi che ricevono tantissimi fondi europei", ha aggiunto. 
   

Sul recovery fund "dobbiamo augurarci che i rallentamenti, che non vengono certo dall'Italia che sta lavorando alacremente, non vengano dal soffio di sovranismo che ancora alita in via marginale ma ancora soffia un po' in Europa". Lo dice il premier Giuseppe Conte nel suo intervento all'assemblea dell'Anci."Oggi avrò una videoconferenza con i miei omologhi nell'ambito del Consiglio europeo straordinario. E' chiara la posizione pubblica di Polonia e Ungheria che, non condividendo la proposta sullo stato di diritto, minacciano il veto all'approvazione del quadro finanziario pluriennale che significherebbe rallentare l'approvazione anche del Recovery fund. Dobbiamo evitarlo, cerchiamo di lavorare con piena collaborazione e spirito di solidarietà. Sarebbe un veto che danneggia gli stessi interessi di questi Paesi". Lo dice il premier Giuseppe Conte nel suo intervento all'assemblea dell'Anci. 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie