Ue, 'aumentiamo gli sforzi per contenere l' epidemia'

'Situazione seria, occorre accelerare su test e tracciamento'

 E' una "situazione seria e senza precedenti", stiamo assistendo a una "recrudescenza dell'epidemia e dobbiamo accelerare la cooperazione specialmente sul tracciamento e sui test, abbiamo deciso di intensificare il coordinamento dei leader in modo da contenere epidemia": lo ha detto il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, entrando alla seconda giornata di lavori del vertice Ue. "Vista la serietà della situazione" dei contagi da Coronavirus - anticipavano le conclusioni della prima giornata del vertice dei 27 - "invita la Commissione e gli Stati membri a proseguire lo sforzo di coordinamento generale, in particolare per quanto riguarda i regolamenti sulla quarantena, il tracciamento dei contatti transfrontalieri, le strategie sui test, la valutazione congiunta sui metodi dei test, e la limitazione temporanea dei viaggi non essenziali nell'Ue". Inoltre, "accogliendo favorevolmente il lavoro a livello dell'Ue sullo sviluppo e la distribuzione di vaccini, il Consiglio europeo ribadisce la necessità di un solido processo di autorizzazione e monitoraggio, lo sviluppo della capacità di vaccinazione nell'Ue e un accesso equo ed economico ai vaccini. Il Consiglio europeo incoraggia inoltre l'ulteriore cooperazione a livello globale".
    A Bruxelles è iniziata la seconda giornata di lavori. All'ordine del giorno una discussione sulle relazioni tra l'Ue e l'Africa e questioni relative alla politica estera dell'Unione.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie