Londra stanzia fondi per 'expat' in Ue

3 milioni di sterline per aiutarli a tutelare i loro diritti

(ANSA) - LONDRA, 6 MAR - Il governo britannico ha annunciato oggi lo stanziamento immediato di 3 milioni di sterline a sostegno dei cittadini del Regno, oltre un milione in totale, che vivono in Paesi dell'Ue per aiutarli a vedersi assicurata la tutela dei diritti a livelli attuali anche dopo la Brexit. Lo ha reso noto il Foreign Office precisando che risorse ad hoc saranno indirizzate a organizzazioni umanitarie che assistono gli 'expats', con particolare attenzione ai più vulnerabili (anziani, disabili), e indicando il focus dell'iniziativa sui Paesi Ue in cui maggiore è la presenza di sudditi di Sua Maestà residenti: Spagna, Francia, Germania, Cipro e Italia.
    Londra sollecita da tempo piena reciprocità sulle garanzie di riconoscimento dei diritti post Brexit dei britannici trasferitisi nel continente rispetto a quelle promesse ai cittadini europei che risulteranno essere residenti nel Regno fino alla data del 30 giugno 2021.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie