Germania, Laschet e Merz si candidano alla presidenza del Cdu

Il ministro della Salute Jens Spahn rinuncia alla partita

 Il ministro presidente del Nordreno- Vestfalia Armin Laschet ha presentato la sua candidatura alla presidenza della Cdu alla stampa a Berlino. Il ministro della salute Jens Spahn rinuncia alla partita, e si propone assieme al potente governatore come suo vice per dirigere il partito.

La Germania "deve restare un paese industriale", in grado di "congiungere ecologia ed economia", ha detto Armin Laschet. Proprio l'esperienza del Land dell'Ovest può fare da modello per questo progetto. Il nuovo leader del partito sarà votato il 25 aprile in un congresso straordinario di partito, la cui data è stata decisa dal presidio ieri, dopo lo schiaffo subito dalle urne di Amburgo.

Anche l'avvocato finanziario Friedrich Merz ha annunciato alla stampa di volersi candidare alla presidenza della Cdu per dare una partenza al "futuro del partito", e fare in modo che la Cdu sia un partito in grado di rivolgesi ai giovani. "La Cdu deve essere un ancora di stabilità nel Paese", ha anche detto. "Per anni il problema della destra radicale in Germania è stato massicciamente trascurato", ha aggiunto Friedrich Merz.

 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie