Esperta Onu, con codice Ong più morti

Relatrice speciale Callamard, sarebbe violazione diritti umani

Il codice di condotta delle Ong "potrebbe limitare il loro lavoro di salvataggio" provocando "più' decessi". La "conseguente perdita di vite umane, essendo prevedibile e prevenibile, costituirebbe una violazione degli obblighi dei diritti umani in Italia". Così Agnes Callamard, relatrice speciale dell'Onu sulle esecuzioni extragiudiziali, sommarie e arbitrarie. "Codice e piano d'azione globale - aggiunge - suggeriscono che Italia, Commissione europea e Stati membri Ue ritengono i rischi e le realtà di morti in mare il prezzo da pagare per scoraggiare migranti e rifugiati".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie