Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

L'Isis rivendica l'attentato durante una messa nelle Filippine, quattro le vittime

L'Isis rivendica l'attentato durante una messa nelle Filippine, quattro le vittime

La bomba nella palestra di una università

ROMA, 03 dicembre 2023, 18:35

Redazione ANSA

ANSACheck

L 'intervento degli investigatori sul luogo dell 'esplosione nella palestra © ANSA/EPA

L 'intervento degli investigatori sul luogo dell 'esplosione nella palestra © ANSA/EPA
L 'intervento degli investigatori sul luogo dell 'esplosione nella palestra © ANSA/EPA

L'Isis ha rivendicato l'attentato compiuto durante una messa a Mindanao nel sud delle Filippine. "I soldati del califfato hanno fatto esplodere un ordigno esplosivo in un grande raduno di cristiani nella città di Marawi", ha detto il gruppo in un comunicato diffuso sui suoi canali Telegram.

Il bilancio dell'attentato. Quattro morti e 42 feriti il bilancio di un'esplosione avvenuta durante una messa cattolica nelle Filippine. Lo riferiscono autorità locali alla Bbc. L'attentato è avvenuto questa mattina in una palestra dell'Università statale di Mindanao, nella città di Marawi.  Nel 2017, la città è stata teatro di una battaglia durata cinque mesi tra forze governative e militanti legati allo Stato islamico.

La direzione dell'ateneo si è detta "profondamente rattristata e sconvolta" dalla violenza "insensata e orribile", una violenza - ha dichiarato - "che non ha posto in una società civile, ed è particolarmente ripugnante in un istituto di istruzione superiore come questo", ha aggiunto. Ha poi espresso solidarietà "con la nostra comunità cristiana e con tutte le persone colpite da questa tragedia". Nel campus è stato schierato ulteriore personale di sicurezza e tutte le attività accademiche resteranno sospese fino a nuovo avviso.

 

Marcos: 'La bomba è opera di terroristi stranieri'

 Il presidente delle Filippine, Ferdinand Marcos Jr., ha condannato l'attentato "senza senso" con una bomba che durante una messa cattolica in un'università a Marawi ha provocato almeno 4 morti e 42 feriti, e l'ha attribuito a "terroristi stranieri". "Condanno nel modo più fermo possibile gli atti senza senso e odiosi perpetrati da terroristi stranieri presso la Mindanao State University e le comunità di Marawi questa domenica mattina presto", ha dichiarato il presidente Marcos in una nota. 

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza