Mondo

Covid: Giappone conferma primi casi variante inglese

Cinque persone sbarcate a Tokyo e Osaka, adesso in isolamento

(ANSA) - TOKYO, 25 DIC - Il ministero della Salute giapponese ha confermato 5 casi della variante inglese del Covid-19 tra un gruppo di passeggeri provenienti dalla Gran Bretagna. Le infezioni sono state segnalate all'aeroporto di Haneda a Tokyo, e a quello del Kansai a Osaka. Si tratta di quattro uomini e una donna, tutti sotto i 70 anni di età, che si trovano attualmente in isolamento. E' la prima volta che si registrano casi in Giappone del ceppo considerato ad alta contagiosità, e adesso le autorità sanitarie nipponiche sono al lavoro per tracciare i movimenti dei cinque individui risultati positivi, risalendo ai contatti che hanno intrattenuto prima dell'esito del test.
    Da ieri il governo di Tokyo ha imposto il divieto di ingresso nel Paese ai turisti stranieri sui voli provenienti dal Regno Unito per motivi di lavoro o ragioni di studio. I cittadini inglesi in possesso di permesso di soggiorno in Giappone potranno comunque fare ritorno, al pari dei cittadini giapponesi, sottoponendosi a un tampone entro le 72 ore prima della partenza del volo. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie