Coronavirus: Giappone vuole allungare le ferie di capodanno

Il piano del Governo:meno tempo in ufficio e evitare spostamenti

(ANSA) - TOKYO, 23 OTT - Tempi eccezionali richiedono misure straordinarie. E' quello a cui sta pensando il governo giapponese - tramite il ministro in carica della gestione dell'emergenza Covid, Yasutoshi Nishimura - che ha esortato le aziende del Paese a prolungare le vacanze di fine anno di almeno una settimana per limitare la diffusione del virus. In base alle nuove indicazioni - che non hanno precedenti nel tradizionalmente poco generoso sistema lavorativo giapponese in termini di concessione di ferie, i dipendenti anziché tornare al lavoro il 4 gennaio potranno estendere le proprie vacanze fino al 12 gennaio. Il Capodanno in Giappone è la festa più celebrata, durante la quale in genere si verifica il tutto esaurito sui treni, nei trasporti aerei con lunghe code sui collegamenti autostradali; viaggi solitamente associati al ritorno a casa per vedere i familiari, o sfruttare l'opportunità del lungo ponte di vacanza a inizio anno per andare all'estero.
    Il governo sta inoltre considerando soluzioni per evitare assembramenti nelle consuete visite ai templi scintoisti durante la notte del 31 dicembre, e scoraggiare le tappe per vedere i parenti anziani, maggiormente a rischio di trasmissione del virus. Ad oggi in Giappone l'estensione dei contagi è di gran lunga più contenuta rispetto ai paesi occidentali, con poco più di 96.500 casi a livello nazionale, e 1.700 decessi complessivi.
    Sebbene il Paese sembra essere riuscito a ridurre sensibilmente nelle ultime settimane la trasmissione del virus, gli esperti medici non escludono una nuova inversione di tendenza dei contagi. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie