Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Argentina, Milei 'provoca' il Parlamento nella seduta inaugurale

Argentina, Milei 'provoca' il Parlamento nella seduta inaugurale

Modificato per decreto l'orario del discorso alle Camere

BUENOS AIRES, 27 febbraio 2024, 02:53

Redazione ANSA

ANSACheck

© ANSA/EPA

© ANSA/EPA
© ANSA/EPA

Con una decisione inedita il presidente argentino, Javier Milei, ha modificato l'orario della seduta di apertura del nuovo anno legislativo spostandola dalle 12, come indicava la tradizione, alle 21, in piena fascia 'prime time' come avviene negli Stati Uniti per il discorso sullo Stato dell'Unione.
    Una trasgressione alla consuetudine parlamentare argentina analoga d'altra parte a quella fatta durante la cerimonia di insediamento, il 10 dicembre. In quell'occasione decise di fare il discorso di insediamento non di fronte alle Camere riunite ma nella scalinata del palazzo del Congresso rivolto alla piazza gremita di sostenitori, in linea con la tradizione statunitense.
    L'inaugurazione dell'anno legislativo avviene nel contesto di un rapporto a dir poco ostile tra esecutivo e parlamento, descritto di recente da Milei, dopo l'affossamento della legge omnibus alla Camera, come un "nido di ratti".
    L'iniziativa del leader ultraliberista viene interpretata in questo senso come un'ulteriore provocazione e come un gesto di aperto disdegno nei confronti di quella che definisce come la "casta politica".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza